Home / Uncategorized / Come fare un cestino di rete?

Come fare un cestino di rete?

Come fare un cestino di rete, per donare bellezza e originalità anche a delle banali cipolle? Un video tutorial spiega come realizzarne uno davvero delizioso.

I video tutorial di You Tube non sono tutti uguali

Su You Tube si possono trovare tantissimi video tutorial interessanti che possono aiutarti a risolvere i problemi più disparati così come a liberare la tua creatività.

Sono indubbiamente una miniera di idee anche se non tutti sono dello stesso livello. Alcuni sono troppo tecnici e noiosi, altri sono troppo improvvisati e quindi scadenti nei contenuti o nella comunicazione.

Anche quelli troppo settoriali, ossia che parlano solo di un determinato argomento, alla lunga stancano.

I momenti creativi di Sonia, i video tutorial che ti svoltano le giornate!

Tra i tanti sta guadagnando sempre più consensi i canale You Tube ‘I momenti creativi di Sandra‘ che si caratterizza per essere adatto a tutti, molto comunicativo ed eco-friendly.

Riciclo creativo

Molta attenzione viene infatti data al riciclo creativo, un aspetto che dovrebbe acquistare sempre più importanza nella nostra quotidianità, sia per motivi legati all’ambiente che di convenienza economica.

Di questi tempi non è poco.

Un’attenzione particolare al mondo dei più piccoli

Inoltre un altro argomento affrontato in tanti aspetti da questo canale You Tube è il mondo dei bambini.

Dai giochi educativi ai piccoli esercizi per la scuola, tanti genitori hanno trovato preziose idee per intrattenere i loro piccoli, oprattutto durante il periodo della quarantena dovuta al Covid-19.

In tempi di coronavirus abbiamo riscoperto il piacere del creare qualcosa di bello o di buono per i nostri cari.

E per impiegare utilmente il proprio tempo in lavori semplici ma dal grande effetto scenografico, questo canale You Tube è davvero la soluzione ideale.

Il punto forte: materiali poveri ma risultati di grande effetto

Il punto forte di questo blog è che si riescono ad ottenere risultati insperati, senza nemmeno accorgersene. Con materiali poveri e magari riciclati si possono ottenere splendi oggetti, utili per abbellire la casa, funzionali o anche semplicemente decorativi.

Questo perché i video tutorial di Sandra non sono ‘tagliati’ e costruiti con un furbo montaggio, facendo apparire tutto semplice mentre in realtà si saltano interi passaggi con uno schiocco di dita.

Al contrario, il video mostra tutti i passaggi con spiegazioni esaurienti nei momenti più critici. Insomma, si tratti di tira- graffi per il gatto o di un cestino di uova decorate per la Pasqua, Sonia li costruisce insieme a te guidandoti passo passo.

Come fare un cestino di rete

A proposito di cestino, uno davvero grazioso e che potrete creare davvero con poco materiale è quello delizioso in rete con applicazioni a scelta.

Come fare un cestino di rete ?

Con della comune rete a quadretti che potete acquistare in qualsiasi negozio tipo Brico o ferramenta, un po’ di nastro di cotone o di rafia (per un risultato più rustico)  potrete creare un delizioso manufatto che stupirà parenti e amici.

Come utilizzarlo

Potete usarlo come porta- vasi oppure metterlo in bella mostra in cucina per contenere alcuni alimenti come ad esempio aglio e cipolle ma anche noci o altra frutta secca. La rete lascerà passare l’aria in modo che gli alimenti non ammuffiscano.

Per confezionarlo vi occorrerà un uncinetto n.4 ma niente paura, Sandra vi guiderà passo passo e anche se non siete pratiche riuscirete ugualmente a creare il vostro cestino a rete!

Inoltre potrete personalizzarlo come meglio credete, applicandovi le decorazioni che preferite. Nel video la Youtuber ha applicato delle splendide margherite che fanno tanto primavera. Niente paura, troverete il link per creare anche quelle a margine del video.

Insomma, non avete più scuse per mettervi all’opera! Ecco di seguito il video che vi spiega ogni passaggio:

 

About Gianni

Check Also

Come muoversi con NCC Roma

NCC Roma è il servizio migliore che tu possa scegliere per spostarti a Roma ….ecco …

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *