Home / Uncategorized / Cosa vedere ad Amalfi? Come organizzare il vostro viaggio?

Cosa vedere ad Amalfi? Come organizzare il vostro viaggio?

Cosa vedere ad Amalfi? Dove alloggiare? Dove gustare del cibo caratteristico del luogo?

Collegandovi al sito web amalfi.it potrete ottenere tutte le informazioni di cui necessitate nel caso in cui abbiate in programma una vacanza sulla costiera amalfitana o, semplicemente, nel caso in cui vi vogliate informare su questa fantastica zona in modo da raggiungerla appena possibile nel futuro.

Ad Amalfi si può vedere davvero di tutto, la diversificazione delle sue attrazioni turistiche ha permesso, nel corso del tempo, di diventare una delle mete turistiche più ambite in Italia, in grado di accontentare amanti del mare e della natura, della storia e dell’arte, del cibo e del relax.

Il simbolo della costiera amalfitana, eletta patrimonio dell’umanità dall’UNESCO nel 1997, sono sicuramente le straordinarie scogliere che cadono a strapiombo nel mare ed i paesaggi incontaminati. Alle spalle della città sorge anche un fantastico parco naturale “Il Valone delle Ferriere” caratterizzato da percorsi per il trekking, ruscelli ed edifici abbandonati che, una volta, venivano utilizzati nell’industria della carta, una delle più fiorenti dell’intera zona.

Amalfi offre a i suoi turisti diverse tipologie e qualità di alloggio. Lungo tutta la città sono sparsi B&B e case vacanza dotati di balconi e terrazzi immersi nella natura dai quali si può ammirare la costiera. Sono presenti inoltre tantissimi hotel per tutti i gusti e per tutte le tasche, da quelli romantici a quelli immersi nel verde. In alternativa potrete optare per un residence o una villa per una o più famiglie. Le migliori soluzioni complete di dettagli e caratteristiche, così come le migliori offerte e i consigli più preziosi riguardo al cibo e ai servizi, potete trovarli su amalfi.it.

Cosa vedere ad Amalfi se i vostri interessi riguardano la storia e l’arte? Amalfi è un posto ricco di storia, in passato la città era una delle zone più fiorenti per quanto riguarda l’industria della carta. Ancora oggi si possono notare sparsi per tutta la provincia degli enormi edifici che, un tempo, venivano utilizzati a questi scopi. Ad oggi rimane un solo museo in città che ripercorre la storia di quest’industria e celebra la ricchezza che ha portato ad Amalfi. Sicuramente non dovrete perdervi il fantastico Duomo di Sant’Andrea, simbolo storico e architettonico della città.

Un altro aspetto che ha segnato la storia di Amalfi sono i caratteristici limoneti che sorgono appena al di fuori della città e si protraggono per l’intero territorio salernitano. Anche il limone, nel corso dei decenni, è stato uno dei simboli di Amalfi. Ad oggi viene utilizzato per produrre un limoncello tra i più apprezzati d’Italia e non.

Abbiamo visto cosa vedere ad Amalfi, ma altrettanto interessante è: cosa mangiare ad Amalfi? La costiera amalfitana è famosa anche per la sua cucina e per la miriade di ristoranti per tutti i palati che potrete trovare. Il nostro consiglio è quello di provare un piatto tipico del luogo chiamato “Scialatielli”, cioè delle listarelle di pasta fatta a mano a base di farina di grano duro, prezzemolo, pepe e formaggio grana condite, molto spesso, con pomodorini e frutti di mare. Un piatto semplice, fresco e caratteristico.

About Gianni

Check Also

Auricolari e cuffie personalizzate

Auricolari e cuffie personalizzate: ecco dove comprarle

Regalare auricolari e cuffie personalizzate ai propri clienti è senza dubbio un’ottima idea: un gadget …

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *