Home / Uncategorized / Intervento chirurgico: le tecniche migliori per un trapianto capelli efficace

Intervento chirurgico: le tecniche migliori per un trapianto capelli efficace

Se hai pensato di sottoporti ad un intervento chirurgico per il trapianto di capelli leggi qui tutte le informazioni che ti sono utili

 

Intervento chirurgico: quando si valuta necessario

Se hai iniziato a notare un diradamento dei tuoi capelli e vuoi avere delle risposte concrete ecco per te delle indicazioni che possono aiutarti. In caso di alopecia, per eseguire un intervento chirurgico, è fondamentale rivolgersi ad un medico che possa iniziare a prendere in esame il problema. Presso la clinica il medico può fare un’analisi dettagliata del tuo problema ed indicarti la soluzione giusta. Ecco allora che trovi un primo valido sostegno a quello che per te potrebbe essere un serio problema.

Le tecniche in questi anni sono evolute e hanno raggiunto traguardi importanti quindi meglio iniziare una corretta valutazione sin da subito. Per trovare la risposta che attendi devi valutare i vantaggi e gli svantaggi perché, ogni soluzione si propone in base a circostanze diverse. Se si tratta di una forma molto seria di perdita di capelli, potrebbe essere necessario intervenire più volte.

È necessario affidarsi nelle giuste mani perché il problema possa avere una soluzione concreta. La struttura indicata per procedere al trapianto di capelli deve essere specializzata così da poterti fornire l’assistenza e il supporto necessario.

 

Le tecniche proposte per l’intervento chirurgico

Le tecniche proposte per l’intervento chirurgico sono studiate per ottenere dei risultati seri. Sottoportisi all’intervento, in alcuni casi può richiedere anche solo un’anestesia locale. Si tratta dell’impiego della tecnica fue. Forse nota meglio come tecnica dell’autotrapianto permette di avere delle risposte concrete in tempi di 5/6 mesi.

Viene prelevato il bulbo direttamente da un’area della testa donatrice per essere impiantato nella zona stabilita. Si pratica una mini incisione e si procede con l’estrazione. Può capitare che non sia centrato il bulbo ma è una possibilità che raramente si verifica. In caso di diradamento non grave la tecnica fue da risultati interessanti.

Si prende poi in considerazione anche la tecnica FUT che ha costi di esecuzione decisamente più elevati. Qui si garantisce un’elevata percentuale di attecchimento e una sottile cicatrice. Quest’ultima resta l ‘unica da praticare anche se si eseguono più interventi. È una tecnica precisa e molto minuziosa e preleva una striscia di cuoio capelluto.

 

Le opportune valutazioni da fare prima del trapianto

Quando il disagio è davvero importante è fondamentale trovare la soluzione giusta. In questo può aiutarti solo un medico che è in grado di capire come gestire il tuo problema. Seppur tu volessi una risposta immediata di ricrescita sappi che è sempre necessario un tempo di attesa.

Ecco allora che puoi iniziare prenotando una consulenza che sappia darti le spiegazioni dovute. Ogni tecnica è proposta in base alle diverse necessità. Hai modo così di poter fare domande e anche capire come l’intervento si esegue.

Non lasciarti condizionare dalla fretta ma solo dai risultati concreti che si possono raggiungere. Spesso sono necessarie diverse sedute per poter avere una risposta soddisfacente.

About Gianni

Check Also

francesca cenci

Francesca Cenci: la psicologa pubblica un e-book gratis sul COVID

La psicologa Francesca Cenci, star di Instagram e volto noto dei più famosi salotti televisivi …

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *